Ascolta il tuo cuore 2 parte

Pubblicato il da maryforever54

 

Cari lettori come promesso ecco la seconda parte di Ascolta il tuo cuore, per chi volesse leggere anche la prima parte 

Ascolta il tuo cuore 1 parte

 

In questa seconda parte cominceremo parlardo dei fattori di rischio. Esistono due categorie di fattori di rischio nella prima ci sono quelli che si possono evitare invece nella seconda ci sono quelli che non possiamo evitare. 

 

I fattori di rischio che si possono evitare

  • Sedentarietà
  • Fumo
  • Sovrappeso
  • Alimentazione scorretta
  • Ipertensione

 

I fattori di rischio che non si possono evitare

  • L'età
  • L'appartenenza al genere maschile, infatti, gli uomini sono i più colpiti
  • La predisposizione famigliare

 

Purtroppo nel secondo caso non possiamo fare nulla ma conoscendo e cercando di evitare i fattori di rischio del primo caso, ci occorrerà molta pazienza e buona volontà ma possiamo cercare di evitare gravi danni al nostro cuore.

 

Tra i vari fattori di rischio da evitare c'è un killer silenzioso ed è l'ipertensione, infatti, può rimanere nascosta per molti anni prima che la persona se nè accorga.

 

Perché l'ipertensione è definita un killer silenzioso?

A differenza di molte malattie, infatti, l'ipertensione non provoca sintomi fino a quando non raggiunge dei livelli altissimi e molto pericolosi per il nostro organismo.

L'ipertensione è una malattia asintomatica e riesce a far diventare più ruvide e spesse le pareti delle arterie e con il passare del tempo le fa restringere e diventare più rigide.

 

Cosa comporta?

In questo modo si creano delle condizioni favorevoli per lo sviluppo di una placca aterosclerotica perché man mano che il vaso si restringe, il sangue tende a stagnare in un punto.

 

Che cosa può succedere se si forma una placca aterosclerotica?

Se la placca si verifica vicino al cuore, è infarto se invece si trova vicino al cervello, è ictus. 

Nei casi più gravi d’ipertensione si possono creare dei danni anche alla retina dell'occhio, al cervello e ai reni.

 

Se vuoi calcolare il tuo rischio cardiovascolare, visita il sito internet www.cardiolab.it

 

La prossima volta I consigli di Mary vi parlerà

"La prevenzione inizia a tavola"

Kiss Kiss

 

Commenta il post

giusy 11/23/2011 15:13

leggo sempre i tuoi post con attenzione complimenti