La contraccezione secondo natura (3 parte)

Pubblicato il da maryforever54

 

Per chi volesse leggere le prime 2 parti ecco i link  1 parte         2 parte 

 Da pochi mesi è disponibile nelle farmacie la pillola "naturale" naturalmente come le altre pillole deve essere prescritta dal medico, ma si differisce dagli altri contraccettivi orali perché rilascia lo stesso ormone estrogeno prodotto dalle donne: l'estradiolo.

L'ideale per le donne che non vogliono assumere derivati ormonali sintetici, infatti, 8 donne su 10 non usano la pillola "tradizionale" perché la considerano poco naturale.

Una vera e propria innovazione che apre nuovi orizzonti sia per le ragazze sia per le donne non più giovani. La nuova pillola è abbastanza ben tollerata, efficace, sicura e ha un ridotto impatto metabolico ma la cosa sicuramente più importante è che è personalizzabile. 

Una grande novità anche perché più un trattamento è individualizzato maggiore è la sua efficacia.  La pillola contiene un mix di estradiolo valerato e dienogest, un ormone progestinico già ampiamente usato con grandi risultati positivi. Questo significa che il dosaggio varia durante le varie fasi del ciclo adattandosi alle necessità del corpo, infatti, non a caso l'80% delle donne l'hanno provata e si sono dette soddisfatte della scelta. Inoltre la nuova pillola "naturale" oltre a prevenire le gravidanze indesiderate, garantisce anche una maggiore stabilità ormonale. 

Questo succede perché prevede un intervallo senza ormoni più breve soltanto 2 giorni invece dei soliti 7 delle altre pillole e riduce il flusso abbondante del ciclo.

Studi clinici, infatti, hanno dimostrato che se i livelli di estradiolo nel sangue sono stabili durante tutto il ciclo, il periodo di sanguinamento diventa più corto e si riduco i problemi legati alle mestruazioni.

 

Alcune semplici regole per usare al meglio le pillole contraccezionali

 Per essere sicure che la pillola "naturale" così come gli altri contraccettivi orali, funzionino a dovere, bisogna seguire delle regole:

1. La prima cosa da fare e assumere tutte le pillole contenute nella confezione, seguendo l'ordine indicato nel blister

2. Prendere una pillola al giorno e sempre alla stessa ora (l'orario può variare tra un giorno all'altro tenendo presente che la variazione dovrà essere di 1 o 2 ore al massimo)

 

Che cosa succede se mi dimentico di prendere la pillola? 

Bisogna prendere la pillola dimenticata e per sicurezza usare in aggiunta un metodo barriera (preservativo) fino alla fine del ciclo. Se nel periodo precedente si sono avuti rapporti o se si sono dimenticate più di una pillola, è consigliabile rivolgersi al ginecologo.

 

In quale giorno bisogna iniziare a prendere la pillola "naturale"?

Se si stanno già assumendo altri contraccettivi orali, la pillola naturale va presa il giorno successivo all'ultima compressa. Se invece non si stanno usando dei contraccettivi orali, va presa il primo giorno in cui s’inizia il ciclo mestruale.

 

La pillola naturale può causare degli effetti collaterali?

Come tutti i farmaci, anche la pillola naturale può dare degli effetti indesiderati. Solitamente sono di natura passeggera, di facile tollerabilità e limitati ai primi mesi di assunzione, nel caso in cui l0effetto indesiderato desta preoccupazione oppure se si protrae più di 3 mesi, è consigliabile consultare un ginecologo.

 

Quanto tempo deve passare dopo il parto prima di poter assumere la pillola?

Sicuramente questa è una domanda che assilla molte neo-mamme, infatti, molto spesso, non è ben chiaro quando si può iniziare ad assumere la pillola per questo i consigli di Mary vuole fare chiarezza su questo punto molto importante.

Gli esperti consigliano di iniziare a prendere i contraccettivi orali tra il 21 e il 28essimo giorno dopo il parto. Se invece s’inizia dopo la 4 settimana, è consigliabile utilizzare un metodo contraccettivo di barriera come il profilattico, almeno per i primi nove giorni dall'inizio dell'assunzione della pillola. Se dopo il parto si sono avuti rapporti sessuali, non protetti è fondamentale escludere una gravidanza prima di riprendere a usare la pillola. In pratica basta aspettare l'arrivo della prima mestruazione comunque in tutti i casi è sempre meglio chiedere il parere del proprio ginecologo.

 

 

Con tag Contraccezione

Commenta il post

Opzioni Binarie 12/16/2011 10:19

Che meraviglia, grazie per l'informazione trovo che sia cosi' importante per noi donne avere sempre migliori possibilita' di scelta e di controllo. Grazie.

maryforever54 12/16/2011 10:24



di nulla,  nei prossimi giorni continuerò con altri post sull'argomento, quindi se vuoi torna a trovarmi e grazie per il tuo commento



giusy 12/15/2011 19:07

complimenti per il tuo articolo