Sant'Angelo Muxaro: storia e luoghi di interesse

Pubblicato il da Mary

 

 

Sant'Angelo Muxaro è un piccolo centro in provincia di Agrigento sorge su una collina a 335 metri sul livello del mare.

Agrigento

Sant'Angelo Muxaro tra Leggenda e Storia

La particolarità di questo paese e che la Storia si unisce alla Leggenda come quella di Kamikos, Dedolo e Minosse. La leggenda narra che ogni anno Minosse sacrificava il toro più bello per rendere grazia al Dio Poseidone un giorno nacque un toro dalla bellezza unica così Minosse decise di tenerlo per sé e di sacrificare un altro toro, il Dio Poseidone non ha apprezzato il suo gesto così fece in modo che Pasifae moglie di Minosse si innamorasse del toro. Nella corte di Minosse faceva parte un grande architetto e artista chiamato Dedalo, il tempo passava ma Pasifae era ancora innamorata del toro così Dedalo decise d'aiutarla nel congiungimento col toro e da quest’unione nacque una creatura orribile mezzo uomo e mezzo toro fu chiamato Minotauro e subito dopo fu rinchiuso da Dedalo in un labirinto che lui stesso aveva progettato. Minosse scoprì quello che Dedalo aveva fatto e lo allontano. Arrivato in Sicilia, divenne un grande amico del Re Kokalos che subito né apprezzò le sue doti. Dedalo rimase molto tempo dai Sicani e costruì molte cose come la città di Kamikos. Minosse organizzo una spedizione per riuscire a punire con le sue mani Dedalo e arrivato sul posto incontrò Kokalos che gli promise che gli avrebbe dato il fuggiasco ma mentre Minosse faceva il bagno Kokalos lo uccise e restituì il corpo ai Cretesi che lo seppellirono in una tomba in cui esternamente fu costruito un Tempio ad Afrodite venerato da sempre dalla popolazione. Oggi, infatti, chi visita il comune di Sant'Angelo Muxaro sa che sono state rinvenute moltissime tombe fra quelle ritrovate la più monumentale è "La grotta del Principe" formata da due grandi camere comunicanti tra loro questa grotta viene anche chiamata "Grotta Sant'Angelo" il cui nome deriva dal Santo Protettore della città. Sant'Angelo Muxaro è famoso anche per le sue Chiese tra cui La Matrice e la Chiesa del Carmelo o Santa Maria d'Istria.

Che cosa vedere a Sant'Angelo Muxaro

Chi decide di visitare questo paese non può perdersi l'area archeologica molto rinomata per La Tomba del Principe, le Necropoli Grotticelle e la riserva naturale Grotta Ciavuli. Il comune di Sant'Angelo Muxaro non è solo cultura ma lascia spazio anche alle feste e ricorrenze particolari come la Sagra della ricotta dove gustare un piatto tipico, la pasta con ricotta e fave o la festa di Sant'Antonio. Inoltre per chi ama la gastronomia, non può perdersi la visita ai forni a legna e artigianali, dove gustare il "Pane cunzatu" e treccine di mandorle e miele e al caseificio dove gustare della ricotta.

 

 

 

Commenta il post